Pop-up store: le 3 regole da seguire obbligatoriamente! - Tiller Systems
Consigli

Pop-up store: le 3 regole da seguire obbligatoriamente!

By Aprile 1, 2019 Febbraio 21st, 2020 No Comments

Aprire un pop-up store nel 2019? È un’idea eccellente indipendentemente dalla dimensione del negozio o del marchio, visto che l’obiettivo di un negozio di breve durata è quello di aumentare la riconoscibilità del marchio creando una spinta in poco tempo.

In pratica, si tratta semplicemente di proporre un’esperienza fisica ed esclusiva limitata nel tempo, da un paio di giorni a un paio di settimane, con una struttura fisica a costi ridotti.

In pratica, tutto questo non è così facile.

1)Gli obiettivi

Questo tipo di negozio è molto interessante in più di un caso e dovresti fissare uno o più obiettivi chiari nel tuo pop-up store, tra i quali:

  • Vendere prodotti stagionali o legati ad un evento (vendita di costumi da bagno sulla spiaggia in estate, berretti da sci in montagna a febbraio, prodotti specifici per un concerto …)
  • Presentare una collezione e proporre un’esperienza unica nel negozio.
  • Presentare i tuoi prodotti in un modo molto vicino ai tuoi potenziali clienti. La stragrande maggioranza dei consumatori è stanca di acquistare sempre gli stessi prodotti negli stessi posti. Il tuo pop-up porterà qualcosa di innovativo nella mente dei clienti e attirerà la loro attenzione.
  • Quando inizi una nuova attività, devi provare i tuoi prodotti con potenziali clienti prima di aprire un punto di vendita fisso. È anche un’opportunità per apportare modifiche finali alla strategia inizialmente definita.

2)L’organizzazione

È assolutamente necessario prevederla in anticipo: si tratta di preparare bene i pochi elementi chiave che contribuiranno al successo del tuo pop-up store.

  • Ubicazione: avere un temporary store ben posizionato e frequentato è cruciale per il suo successo. Scegli le strade commerciali invece dei quartieri residenziali … A meno che il tuo pubblico di riferimento non siano le famiglie di una certa categoria socio-professionale.
  • Collaborazione: puoi decidere di aprire un pop-up store da solo o in partnership con altri marchi. L’unione fa la forza, ecco perché dovresti unirti ai più forti per apportare valore. È anche l’occasione perfetta per fare vendite cross-selling o complementari.
  • Incassi: È molto importante avere un bel registratore di cassa che ti dia accesso a tutte le cifre che ti servono e che ti consenta di accettare qualsiasi tipo di pagamento.

3)Valutazione del progetto 

Una volta chiuso il pop-up, è il momento di valutare i risultati. Ovviamente, questa valutazione passa attraverso la revisione degli obiettivi inizialmente impostati.

Se la tua idea era di essere sulla bocca di tutti, puoi controllare le statistiche dei social network e la tua presenza in questi mezzi; in particolare quelle relative alla tua attività nelle vicinanze dell’ubicazione del pop-up.

Se il tuo obiettivo era semplicemente quello di aumentare le vendite, il back office di Tiller ti permetterà di ottenere direttamente il risultato di queste vendite. Gestire qualsiasi tipo di locale non è così difficile come pensi.

In sintesi, aprire un pop-up può essere un’ottima idea per far conoscere i tuoi prodotti, per portarli avanti, beneficiare di entrate aggiuntive o testare la tua attività. Per realizzarlo, è necessario definire con precisione la strategia nel suo complesso, pensare alla location, al sistema di cassa e fissare obiettivi chiari per valutare il successo a posteriori.