Pagamenti contactless mobile: i benefici per il tuo punto vendita
Tendenze

Pagamenti contactless mobile: i benefici per il tuo punto vendita

By Novembre 19, 2019 No Comments

Nonostante un certo scetticismo iniziale, i pagamenti contactless sono oggi una realtà consolidata di molti punti vendita. In questo articolo non vogliamo parlarvi però dei pagamenti contactless con bancomat o carte di credito ma, bensì, dei pagamenti tramite smartphone o smartwatch; i cosiddetti new digital payments.

Sono moltissime le app e i servizi che negli ultimi anni, sfruttando la tecnologia NFC (dall’inglese Near-Field Communication), hanno lanciato la possibilità di pagamenti da smartphone e smartwatch: pensiamo al primo Google Wallet poi sostituito da Android Pay, Apple Pay e molti altri. Contemporaneamente altri servizi come Satispay o Tinaba hanno persino superato l’utilizzo di tecnologia NFC, offrendo servizi di digital-wallet con trasferimento digitale di denaro direttamente dal proprio conto corrente.

Siamo un po’ tutti tentati di pensare che il pagamento mobile sia l’ultima moda dei millenial. In realtà, non è solo una tendenza che investe tutte le fasce di età, ma anche una necessità per chi vuole liberarsi dell’ingombro fisico di portafogli o carte.

Secondo i dati rilasciati dall’Osservatorio Mobile Payment & Commerce 2019 del Politecnico di Milano, nel 2018 i pagamenti con carta sono aumentati del 9% rispetto al 2017, a fronte di una crescita del 650% del numero di transazioni contactless con smartphone e smartwatch. E non è finita qui! Ancora secondo l’Osservatorio “se verranno rispettate le attese, nel 2021 il valore delle transazioni dei pagamenti mobile potrebbe attestarsi tra i 5 e i 10 miliardi di euro.”

Nel 2018 i pagamenti con carta sono aumentati del 9%, quelli con smartphone e smartwatch del 650%.

Se stai ancora pensando che il contactless non rappresenti un’opportunità per la tua attività sappi che la convenienza è al centro di questa rivoluzione e sia la sicurezza delle transazioni che la velocità di pagamento rafforzano necessità di introdurre questa modalità di pagamento in tutti i punti vendita, soprattutto in quelli legati alla ristorazione. Riassumiamo quindi, in poche parole, i benefici per la tua attività!

Sicurezza delle transazioni

La sicurezza è il fulcro di fatto delle preoccupazioni di commerciante e consumatore. Nonostante il cellulare possa sembrare meno sicuro rispetto ad altri sistemi più tradizionali, le modalità di trasferimento dei dati in modo sicuro e crittografato garantiscono piena affidabilità dei pagamenti mobile.

I consumatori stanno abbandonando i contanti

Oltre a quanto già detto, anche le recenti novità in campo normativo stanno spingendo i consumatori all’utilizzo di carte e mobile payments e quindi all’abbandono dei contanti. Ristoranti e punti vendita dovranno quindi dotarsi, se non l’hanno già fatto, di soluzioni per accettare questo tipo di pagamenti – soprattutto se si lavora in un’area turistica. E perché quindi non scegliere un registratore di cassa compatibile e integrato come Tiller?

Pagamenti semplici e rapidi

Una transazione tradizionale può richiedere fino a 12 secondi, il che può essere anche molto nei momenti di punta! Nel caso di un pagamento mobile si stima una velocità fino al 60% più rapida rispetto ai POS tradizionali.

I pagamenti mobile permettono di fidelizzare i tuoi clienti

I pagamenti mobile portano benefici anche nella fidelizzazione dei tuoi clienti. Grazie ad una soluzione integrata con un registratore di cassa di ultima generazione, potrai in pochi clic inviare ai tuoi clienti abituali personalizzate e applicare sconti quando pagano contactless. Questa è un’opportunità fondamentale se consideri anche il costo di acquisizione di ogni nuovo cliente!

Se da una parte l’adozione di pagamenti mobile si sta diffondendo su tutto il territorio, dall’altra alcuni ristoratori sono ancora restii a questa novità. Tuttavia, i vantaggi li abbiamo appena enumerati e con l’ecosistema Tiller sarai in grado di integrare i tuoi metodi di pagamento preferiti grazie all’AppMarket! Cosa aspetti?