Gastronomia & Ristorazione: le nuove tendenze per il 2020 - Tiller Systems
Tendenze

Gastronomia & Ristorazione: le nuove tendenze per il 2020

By Gennaio 14, 2020 No Comments

Negli ultimi 20 anni abbiamo assistito ad uno sviluppo significativo del settore della gastronomia e della ristorazione. Dall’arrivo delle nuove tecnologie al cambiamento delle nostre abitudini alimentari: la ristorazione è stata ripensata, si è arricchita e digitalizzata. Cosa ha quindi in serbo per noi il prossimo decennio? Vediamolo insieme!

Ritorno alle origini 

Una delle principali tendenze gastronomiche per il 2020 è il ritorno ad un cibo sano e genuino. Le nostre abitudini culinarie evolveranno e si dirigeranno – come già è successo negli ultimi anni – verso un consumo più consapevole e attento all’ambiente. Sarà la fine del cibo industriale prodotto su larga scala? È tutto da vedere… Ma ciò non significa che mangeremo solo cibi con ingredienti freschi, biologici e locali a tutti i costi. Questa nuova consapevolezza gastronomica riguarda anche la riscoperta delle ricette tipiche della nostra cultura e delle nostre regioni, come ad esempio le cucine tradizionali delle nostre nonne.

Si tenderà inoltre ad utilizzare tutte le parti delle materie prime, senza sprechi: dalle componenti animali, fino all’utilizzo di una buccia di banana per una nuova varietà di carne vegana!

Alimenti antiossidanti

Quest’anno mangeremo meno junk food a favore di una cucina più salutare e, come abbiamo detto, rispettosa dell’ambiente. Questa tendenza darà maggiore spazio ai cosiddetti cibi antiossidanti grazie alle loro proprietà anti-age!

Nei prossimi anni trarremo ancora più vantaggio dai nutrienti e dai benefici di verdure, frutta e semi. Fortunatamente, molti ingredienti antiossidanti sono già presenti nella nostra dieta mediterranea: arance, zucchine, pomodori….

Ghost (👻) Kitchen

Le ghost kitchen (anche note come dark kitchen, letteralmente cucine fantasma o cucine “buie”) sono una nuova tipologia di ristoranti ormai in grande tendenza in tutta Europa. Il loro obiettivo? Creare ristoranti virtuali, basati essenzialmente sulle vendite online da asporto. Le ghost kitchen sono “stabilimenti” che non dispongono di sale, camerieri o altri servizi “al tavolo”. Sono spazi, di fatto cucine, gestiti sia da grandi catene che devono produrre di più e che non hanno spazio nei loro locali sia da imprenditori che le gestiscono e lanciano il loro brand solo virtualmente sfruttando il mercato del delivery a domicilio. 

In Tiller siamo molto orgogliosi di poter avere tra i nostri clienti importanti ghost kitchen del mercato italiano! 🙌

Brutti ma buoni

Con l’abitudine di consumare più prodotti biologici non trattati con agenti chimici per farli apparire più invitanti, i cibi “brutti ma buoni” diventeranno una tendenza sempre più diffusa nel 2020. In precedenza respinti dai supermercati a causa del loro aspetto, questi prodotti riappariranno come simbolo di autenticità e freschezza. Direttamente dall’orto alla tavola.

Al di là dell’aspetto, questi prodotti promuovono la sostenibilità e incoraggiano produttori e fornitori ad evitare gli sprechi. Negli ultimi anni, moltissimi progetti in tutto il mondo stanno sostenendo la lotta allo spreco alimentare. Negli Stati Uniti, il progetto Misfits Market è stato un pioniere nella promozione dei “brutti ma buoni”, contribuendo allo sviluppo dell’economia circolare. 

Fast casual

Per molti anni il fast food è stato associato al cibo spazzatura. Oggi non più. Anzi, la nuova tendenza di questa categoria è il fast casual. Questo concetto che combina la velocità del fast food con il comfort di una cucina tradizionale, è caratterizzato da ingredienti più sani, anche se spesso non così economici come i normali fast food. Conosciuto anche come “fast gourmet food”, questi fast food offrono spesso opzioni vegetariane e vegane nel menu e ne è un esempio la catena americana Chipotle.

Anche se il mercato del fast casual si è sviluppato molto di più per ora negli Stati Uniti, possiamo vedere numerosi esempi di questa tendenza gastronomica anche qui in Italia se pensiamo ad esempio a Flower Burger o alle catene di poke. 

Cucina asiatica

Il 2020 è l’anno di Tokyo e delle Olimpiadi! State già organizzando un viaggio in Asia? È inevitabile pensare che la cucina asiatica continuerà ad avere un grande primato nelle preferenze gastronomiche occidentali. Cucina asiatica però non è solo sushi: quali saranno le alternative di tendenza? 

I nuovi locali di street food asiatico stanno facendo conoscere piatti poco conosciuti dagli occidentali, come il curry rice giapponese o i cibi fermentati (cavoli, kimchi, miso, tempeh). A ciò si aggiunge il crescente successo del cibo filippino: grazie ad un clima tropicale, la cucina filippina ha un tocco speziato e agrodolce che non ha nulla a che vedere con la cucina giapponese. Oltre agli ingredienti tipici di questa regione, i piatti filippini hanno anche influenze spagnole, cinesi e malesi.

Avete già avuto modo di provare le nuove tendenze 2020? Pensi ce ne saranno altre? Raccontacelo!