Millennial e Gen Z: il tuo ristorante attrae le nuove generazioni?
Tendenze

Millennial e Gen Z: il tuo ristorante attrae le nuove generazioni?

By Dicembre 27, 2019 No Comments

Millennial, generazione Y, Gen Z … Sono tutti termini che hai sicuramente sentito spesso in questi ultimi anni. Per i meno esperti queste categorie spesso si confondono, ma rappresentano porzioni di popolazione ben distinte. I millennial (o generazione Y) sono le persone nate tra il 1981 e il 1995, dopo il ‘95 la generazione Z. Ma perché è importante conoscerli? Non sono come tutti gli altri?

No, queste generazioni sono state oggetto di studio di molte notizie e articoli, principalmente focalizzati sul capirne il comportamento e di come influenzano la nostra società e i nostri consumi.

Se stiamo dedicando un articolo del nostro blog esclusivamente a loro, è perché hanno un impatto senza precedenti sull’economia; i millennial e la generazione Z – più brevemente Gen Z – hanno ridefinito le abitudini di acquisto, vendita e consumo, anche nel settore della ristorazione.

Conoscere meglio le loro abitudini e il loro comportamento potrebbe essere un ottimo punto di forza per la tua attività. Ma sei davvero in grado di identificare queste categorie di persone e capitalizzare il loro potenziale come clienti?

Millennial e GenZ ristorante

Ristorazione 3.0: Millennial e Gen Z al tuo servizio

I “membri” di queste categorie hanno caratteristiche ben specifiche, che li distinguono nettamente dal mondo e dalle abitudini dei loro genitori.

  • Familiarità con la tecnologia. E’ naturale, dal momento che sono cresciuti tra nuove tecnologie e spinte innovative che hanno cambiato radicalmente le abitudini dei consumatori;
  • Amano viaggiare. Crescendo in una società globalizzata, capiscono che i confini geografici sono solo linee tracciate su carta;
  • Sono iper-sociali. A differenza dei loro genitori, possono comunicare molto più facilmente anche con persone dall’altra parte del mondo. Whatsapp, Telegram… fino ai messaggi diretti di Instagram, il loro potenziale comunicativo è al massimo;
  • Vivono nell’era dell’immediatezza. I millennial e la gen Z sono abituati a risolvere tutto il più presto possibile e non vogliono perdere tempo. Vogliono godersi appieno la vita e il presente;
  • Sono anticonformisti. Non si accontentano di vivere seguendo le regole stabilite e adattandosi a modelli pre-esistenti. Quando non sono d’accordo con qualcosa, non hanno paura di esprimere le loro idee;
  • Combattono per i propri ideali e per cause sociali come i diritti delle donne e l’ambiente.

Ora che li abbiamo identificati meglio, vediamo insieme l’importanza che millennial e Gen Z hanno per la tua attività. In Italia, sono 12,6 milioni i millennial e 6,6 milioni i giovani della Gen Z. Consapevoli dell’impatto che hanno sulla società, sono diventati veri e propri trend-maker, ecco perché i brand sono molto attenti ai loro bisogni.  

GenY-Z e social network, gli alleati per la tua visibilità

Per i millennial, i social network sono molto importanti e attraverso questi, possono creare o addirittura distruggere le tendenze!

Pensiamo ad una cosa semplicissima: l’avocado. Negli ultimi anni questo frutto, usato pochissimo fino ad una decina di anni fa, oggi è praticamente un best-seller della ristorazione. Si trova in quasi tutti i menù, in diversi tipi di piatti, salati e dolci, con diverse trame e complementi. Sono stati creati persino punti vendita specializzati. Ma come puoi spiegare il successo di un ingrediente così semplice? Grazie all’ossessione dei millennial! Solo su Instagram, l’hashtag #avocado ha quasi 10 milioni e mezzo di contenuti condivisi in tutto il mondo. Pensa ad estendere questo ragionamento su molti altri prodotti, alimentari e non, e avrai un’idea dell’enorme potere di questa generazione!

Per attirare quindi l’attenzione di queste generazioni, è necessario utilizzare gli stessi strumenti e comunicare allo stesso modo: intercettarli nei canali dove più comunicano! Sarà inevitabile integrare un piano di contenuti specifici per i social network nella strategia di comunicazione del tuo locale!

Per fare questo, è necessario prendere in considerazione alcuni punti di base:

  • Connettiti attivamente alle tue pagine social per monitorare le menzioni dei tuoi account e rispondere alle esigenze dei clienti;
  • Pubblica regolarmente contenuti sui social network che i tuoi clienti usano di più. 
  • Pubblica contenuti in momenti chiave. Il momento migliore per fare pubblicazioni può variare a seconda del profilo e del pubblico. Ma in generale, i social network hanno più utenti online dopo le 15:00 e dopo la giornata lavorativa
  • Dedicati a produrre contenuti con argomenti pertinenti per il tuo pubblico e con foto di alta qualità

I millennial e la Gen Z sono anche le generazioni dei cosiddetti influencer. Dovresti già essere abituato a questo termine, ma se non lo sei, eccone una breve descrizione. Il vantaggio per un’azienda quando si utilizza un o una influencer nella propria comunicazione è che si tratta di un intermediario tra il brand e il cliente finale. Invece di scegliere i canali classici di pubblicità, questi profili sono dei veri e propri canali di visibilità. Sono molto più precisi sul messaggio poiché comunicano come cliente finale e aggiungono un’opinione personale sul prodotto o servizio pubblicizzato.

Come collaborare con un influencer?

Il primo passo è trovare quello che fa per te; oltre ad esserci influencer specifici per ogni categoria (food, make-up, luxury etc), il loro potere (e anche il loro costo) varia in base al seguito che hanno. Puoi contattarli direttamente tramite messaggio diretto o e-mail se hai già identificato i profili, per altri potresti dover passare per agenzie di marketing specializzate. 

A questo punto, puoi proporre diversi tipi di collaborazione. Ad esempio: una cena in cambio di un post sui social network o persino preparare un piatto creato ad hoc per lui o lei. Non dimenticare che la qualità andrà sempre messa al primo posto! L’influencer può aiutarti ad attirare i clienti, ma se l’esperienza si rivelerà negativa il coltello è a doppia lama.

Millennial e Gen Z vanno a caccia di esperienze

Millennial e Gen Z non vanno in un ristorante solo per mangiare, cercano un posto dove divertirsi e scoprire nuovi gusti ed esperienze. Un posto dove vivere un momento unico. Fai in modo che il tempo passato nel tuo locale sia traduca in un’attività che coinvolge direttamente i clienti nell’atmosfera del locale. Ecco alcuni esempi:

  • Decora il tuo ristorante in modo creativo, trasformandolo in un luogo attraente che incoraggia le persone a scattare foto e pubblicarle sui loro social network;
  • Invita i tuoi clienti a partecipare alla scelta del piatto del giorno;
  • Crea promozioni all’interno del tuo network, in cui i consumatori devono pubblicare foto nel tuo ristorante e taggare il tuo profilo nel post.

Tutte queste azioni consentono al pubblico di sentirsi parte del tuo network! Ma ricorda, l’esperienza che stai per offrire non si ferma alle porte del tuo ristorante. Queste generazioni vogliono avere accesso a tutte le possibili offerte alimentari, in qualsiasi momento della giornata. Ciò significa che devi anche investire nella consegna a domicilio e negli ordini online, effettuati tramite il tuo sito web o piattaforme specializzate.

Quese generazioni sono senza dubbio un pubblico molto rilevante per il settore della ristorazione. Nonostante le loro molteplici esigenze, millennial e Gen Z riescono a stimolare idee innovative e aiutare lo sviluppo della tua attività. Ciò di cui hai bisogno è sfruttare la tua creatività e gli strumenti a tua disposizione per attirare e fidelizzare i tuoi clienti.