Dietro il bancone: Tiller 💙 Pizzeria Marì - Tiller Systems
Clienti

Dietro il bancone: Tiller 💙 Pizzeria Marì

By Luglio 13, 2020 No Comments

Questa rubrica dedicata ai clienti Tiller Italia vuole dare voce alle storie di successo, imprenditoria e passione che siamo fieri di supportare ogni giorno con la nostra soluzione di cassa.

Tradizione e innovazione si fondono nello stile industrial-vintage di Pizzeria Marì a Seregno. E’ questa infatti la seconda sede del brand fondato da Andrea e Gianmarco, accompagnati da una squadra di professionisti tra cui il pizzaiolo Francesco ‘Ciccio’ Filippelli, dopo il successo del primo ristorante in Via Settala a Milano. 

Marì però non è una semplice pizzeria: appena entrati nel locale la cura dei dettagli è la prima cosa che salta all’occhio; non solo nell’arredamento, ma anche nel menù, nella scelta dei produttori e delle materie prima e nella presentazione dei piatti. Nulla è lasciato al caso. La pizza qui non è solo impasto o condimento, ma soprattutto anima ed emozioni – come ci hanno raccontato Andrea e Veronica, Manager di Pizzeria Marì a Seregno.

Nome: Pizzeria Marì
Tipologia / Specialità: Pizzeria
Piatto da non perdere: La “Pizza speciale del mese” di Ciccio
Dove si trova: Seregno, Corso Matteotti 65
Cliente Tiller da: Gennaio 2020
Necessità specifiche: Punto cassa con stampante in cucina

Cosa contraddistingue la pizza firmata Marì?

La pizza di Marì è riconoscibile sotto diversi punti di vista; innanzitutto dall’aspetto: è una pizza larga, non è una pizza volgare perché sta nel piatto, si presenta molto bene e ha dei bei colori. Dal suo profumo: è una pizza che all’olfatto piace tantissimo perché ci siamo impegnati nella ricerca di prodotti di alta qualità e rispettosi della stagionalità. E poi rimane nel cuore (e non nello stomaco!) perché abbiamo puntato molto sulla lavorazione delle farine e dei lieviti lavorati anche fino a 72 ore, diventando così in un prodotto altamente digeribile. Inoltre, viene servita in un ambiente confortevole e conviviale che piace moltissimo a tutti. 

Quali sono gli aspetti più importanti per voi nel rapporto con il vostro staff?

La formazione del personale per noi è qualcosa di molto importante. Noi cerchiamo di creare dei ragazzi che si sentano parte di un fight club, ossia persone che sappiano perfettamente ciò che devono fare e, soprattutto, cerchino proprio di sposare la filosofia aziendale. Io mi sento una persona molto umile e mi definisco “un uomo del fare” – e penso che proprio allo stesso modo il nostro staff sia contento di far parte di un team come questo. A noi piacciono ragazzi che siano un po’ trasversali, un po’ tatuati (*risate*)… non facciamo differenze, l’importante è che sappiano trasmettere qualcosa!

Quali, invece, nel rapporto con i clienti?

L’accoglienza è l’aspetto più importante in assoluto! Nel momento in cui arriva un cliente, il sorriso è il miglior biglietto da visita. In un locale piccolo come questo, e in una cittadina come Seregno, è essenziale creare un ambiente cordiale, gentile, disponibile e senza fretta. Da Marì ci piace coccolare i nostri clienti, ascoltare le loro richieste per rendere tutta l’esperienza da noi piacevole e gratificante, sia per il cliente stesso sia per noi.  

Come avete affrontato il periodo di lockdown con la vostra attività? 

Marì purtroppo è rimasta chiusa per tutto il periodo indicato dalle autorità. Dopodiché abbiamo riaperto – ahimè – a regime ridotto e per abbattere i costi anche noi abbiamo creato una nostra piattaforma di delivery con biker che in realtà erano dei nostri ragazzi del team che abbiamo dovuto mettere in cassa integrazione, ma ai quali abbiamo voluto dare l’opportunità di continuare a lavorare con noi. Abbiamo quindi creato email e comunicazioni dedicate, i nostri clienti potevano accedere direttamente al sito, ordinare le pizze e noi le portavamo direttamente a domicilio. Questo perché ad oggi con la situazione attuale ed un fatturato amputato, era per noi difficile appoggiarci ad aziende esterne di delivery, le cui commissioni sono un po’ proibitive al momento. Siamo sicuramente in una nuova dimensione, ma rimaniamo sempre positive-minded!

Come hanno reagito i vostri clienti a questa vostra reattività? 

I social oggi sono sicuramente fondamentali per non perdere quel fil rouge con la clientela. Detto questo, ad oggi mancano ancora molti clienti abituali, vuoi perché sono ancora scottati da questo periodo, vuoi perché anche a livello economico – noi siamo sempre molto attenti ai dati – le persone vanno in giro con meno soldi. Ci rendiamo conto insomma che il periodo è complicato. Nonostante questo abbiamo avuto un grande affetto da parte delle persone, in molti ci spronavano a riaprire prima, ma abbiamo preferito mettere il piede per un attimo sul freno – abbiamo usato un po’ più la testa del cuore!

Guarda l’intervista completa! 🍕

 Avete condotto iniziative particolari in questi mesi?

Assolutamente sì. Ci siamo combattuti parecchio in questi mesi con una cordata di imprenditori milanesi, in forza della nostra esperienza, presentando una petizione poi accolta al Presidente della Regione, Attilio Fontana, dove abbiamo sottolineato alcune nostre preoccupazioni riguardanti le misure restrittive imposte sulle aziende del settore. Ci siamo trovati, ed ancora oggi lo siamo, davanti a informazioni spesso frammentarie con l’emanazione di tutti i decreti sulla sanificazione dei locali, sul servizio al tavolo, sull’accoglienza… In generale siamo ancora molto incerti; la speranza è quella di tornare ad una normalità che ci permetta di lavorare in una maniera serena. La ristorazione è fatta di sorrisi: per anni ho combattuto per l’accoglienza all’ingresso in un certo modo e oggi vedere il nostro staff con la mascherina a livello emotivo mi piange il cuore. Infatti sulle mascherine di Marì, oltre al nome abbiamo aggiunto anche uno smile, un sorriso, per indicare che il nostro spirito rimane sempre alto e positivo. Perché dobbiamo ricordarci che la ristorazione è calore, affetto e un momento conviviale.

Pizzeria Marì Seregno

Come vi aspettate i prossimi mesi, dopo il periodo che lasciamo alle spalle?

Noi siamo partiti carichi, nonostante ancora le molte restrizioni a cui dobbiamo far fronte. Tuttavia proprio per questa situazione, fin tanto che rimarranno le restrizioni vivremo una situazione stabile e non di lancio Рvediamo ancora molta diffidenza. Ad oggi ci rendiamo conto che non ̬ proprio confortevole andare a mangiare fuori con guanti, mascherina. Per il momento stiamo puntando molto su asporto e delivery, ma speriamo di tornare a riempire presto i nostri locali!

Cosa vi ha spinto a scegliere Tiller come vostro punto cassa? 

Il sistema di cassa Tiller scelto per la gestione di Pizzeria Marì a Seregno è molto pratico. E’ veloce e chiaro soprattutto per quanto riguarda la suddivisione dei menù, delle portate, dei conti. A questo proposito, infatti, una cosa essenziale per la gestione di un ristorante è sicuramente la suddivisione dei conti che esegue in automatico. Quando ci sono le grandi tavolate, basta inserire l’importo totale e automaticamente posso fare la divisione e incassare il pagamento di ognuno, sia con contante che con il POS. Inoltre, possiamo contare su un’assistenza immediata attraverso la chat dell’applicazione su qualsiasi problematica che ad esempio può accadere con la stampa di un ordine in cucina o con un aggiornamento della stampante fiscale.