Budget: 7 modi per pianificare e ridurre le tue spese - Tiller Systems
Consigli

Budget: 7 modi per pianificare e ridurre le tue spese

By Gennaio 31, 2020 No Comments

Ultimo giorno di gennaio per pensare ai nuovi propositi per l’anno nuovo… e per apportare eventualmente le ultime modifiche alla pianificazione di budget per la tua attività!

Il 2020 sarà per te un anno di investimenti? Quali previsioni ti preoccupano di più? La pianificazione di budget è il modo migliore per valutare possibili investimenti e per capire come e dove poter risparmiare!

Se stai per cambiare il tuo registratore di cassa per adeguarti alla nuova normativa sullo scontrino elettronico ti consigliamo di leggere questo articolo

Risparmiare quando si ha un’attività non è semplice, ma non è nemmeno impossibile! Ecco perché ti aiuteremo ad iniziare l’anno nel modo giusto dandoti 7 consigli per pianificare, risparmiare e ridurre le spese della tua attività.

Gestione del budget

1. Fai una pianificazione delle tipologie di spesa 

La quantità di spese e fatture da gestire durante l’anno può sembrare astronomica, lo sappiamo. Il primo passo per una corretta pianificazione è separare le spese previste per tipologia. Vediamo alcuni esempi:

  • I costi fissi

Queste spese comprendono l’affitto, gli stipendi dei tuoi dipendenti, il software che utilizzi quotidianamente, le pulizie, i servizi internet e i servizi esterni ad esso collegati come la gestione e il dominio del tuo sito web.

  • Tasse e commissioni

In questo caso, il valore dipende dal tipo di struttura e dalle dimensioni del tuo ristorante. La cosa più importante da considerare è l’IVA, che parte da un massimo di 22% per scendere al 10% o al 4% per determinati prodotti di prima necessità e categorie specifiche. Tra le spese fiscali possiamo trovare ad esempio anche le imposte municipali, le licenze ed eventualmente le autorizzazioni per l’occupazione di suolo pubblico. 

  • Costi variabili

Anche se questi costi vengono pagati con scadenze prestabilite, il loro valore può variare per vari fattori, come il flusso dei clienti e il periodo dell’anno. Pensiamo ad esempio alle bollette elettriche, idriche e telefoniche, alle variabili nello stipendio dei dipendenti e alle commissioni da pagare per i servizi di delivery.

  • Costi inattesi 

Anche con la più ferrea pianificazione e il miglior risparmio sui costi variabili, ci saranno sempre spese impreviste. Ricorderai sicuramente una volta in cui hai dovuto riparare in fretta e furia un macchinario o un oggetto vitale per il funzionamento della tua attività! Ecco perché dovresti sempre avere un piccolo bacino di risparmio per le emergenze, assicurati di tenerlo alimentato con risparmi periodici e cerca di non ricorrervi per questioni non veramente urgenti! 

2. Risparmia sui costi dell’energia 

Elettricità e gas fanno parte dei costi variabili. Soprattutto nei mesi invernali, le cifre possono raggiungere valori considerevoli se non si procede con un’ottimizzazione dei consumi. Oltre alle buone abitudini quotidiane, ci sono altre accortezze che puoi prendere per risparmiare qualcosa sulle utenze.

Innanzitutto, ti consigliamo di prenderti un po’ di tempo per valutare le offerte delle diverse società di fornitura del servizio: i loro prezzi, le loro condizioni senza dimenticare informazioni sulla potenza fornita con riferimento alle tue esigenze.

Se stai per aprire un ristorante o fare dei lavori di ristrutturazione, pensa ad ottimizzare la struttura. Ad esempio, la scelta di materiali che permettono una maggiore isolazione ti faranno risparmiare sia in estate che in inverno, risparmiando rispettivamente su aria condizionata e riscaldamento! 

elettricità

3. Ottimizza lo stock

È molto importante comprendere le quantità esatte che è necessario acquistare per ciascun prodotto. Nella ristorazione viene utilizzata una grande quantità di prodotti freschi e senza una giusta pianificazione delle scorte e delle forniture, possono esserci molti sprechi alimentari ed economici! 

4. Evita gli sprechi e sfrutta appieno le materie prime

Oltre a ottimizzare gli acquisti di materie prime, un modo per risparmiare è sfruttare appieno le potenzialità del cibo che acquisti. Non solo per evitare gli sprechi (e aiutare il pianeta 🌎), ma anche un modo per ottimizzare la tua spesa settimanale.

Per prima cosa, cerca di regolare le quantità dei tuoi piatti. Se scopri che molti clienti lasciano avanzi di uno specifico piatto, puoi ridurre leggermente le loro porzioni. Se in cucina hai degli avanzi inutilizzati, perché non sperimentare nuove ricette? Pensa che una delle tendenze del 2020 è quella di trarre vantaggio da parti di alimenti che di solito gettiamo.

5. Crea abitudini condivise con lo staff 

Mettere in pratica tutti questi consigli non sarà abbastanza però se tutto il team della tua attività non è coinvolto. È quindi necessario stabilire regole e abitudini comuni per ottimizzare le risorse, formando e seguendo il tuo staff in questo percorso. Spegnere le luci, chiudere il rubinetto dell’acqua, accendere l’aria condizionata solo quando necessario… Questi compiti sembrano ovvi, ma se non si è abituati a farli, può essere difficile applicarli su base giornaliera.

6. Scegli un gestionale innovativo e integrato

Per avere una visione a 360° della tua attività e tenerne sotto controllo le performance, è necessario misurare diverse variabili. L’andamento del fatturato, le vendite giornaliere, il valore medio degli scontrini, i prodotti più redditizi e le prestazioni di ciascun dipendente sono solo alcuni esempi.

Se scegli di lavorare con piattaforme di gestione diverse, è possibile che tu debba pagare commissione diverse per ogni soluzione. Questo non solo farà aumentare i costi, ma renderà anche più difficile la tracciabilità delle tue performance in modo coerente e costante.

Con Tiller, puoi approfittare di più di 200 funzionalità, accessibili da un’unica piattaforma. La nostra app è molto più di un registratore di cassa su iPad. Con il gestionale Tiller puoi prendere ordini, analizzare le tue prestazioni e scoprire quali prodotti vendi di più. Tiller, inoltre, si integra con molteplici applicazioni che semplificano la vita dei ristoratori e a cui è possibile accedere dal nostro AppMarket.

7. Ottimizza il tempo impiegato per ogni attività 

Per gestire le proprie finanze, i gestori di molte attività commerciali compilano ancora fogli Excel con le vendite mensili, le entrate e le uscite, la percentuale di pagamenti con contanti o carta etc. Tutti questi processi potrebbero facilmente essere automatizzati, risparmiando così tempo per questioni più strategiche, come ad esempio lo sviluppo di un piano di marketing per attirare più clienti.

Pianifica specifiche fasce orarie nel tuo calendario in cui svolgere attività di monitoraggio. Puoi ricorrere ad esempio a metodi di ottimizzazione del tempo come il metodo Pomodoro o il metodo GTD, risparmiando così forza lavoro e energie.

Ora sei pronto per iniziare! E se vuoi informazioni su come Tiller può aiutarti a risparmiare nella gestione della tua attività, non esitare a contattarci! 💌